7 Consigli per risparmiare sul riscaldamento

Con l’arrivo dei primi freddi si affaccia anche un incubo ricorrente: “Quanto spenderò in riscaldamento quest’anno?”. A meno che non si viva in una casa in classe energetica A infatti, la preoccupazione per la bolletta è una costante dell’inverno. Vediamo allora assieme alcuni consigli per risparmiare sul riscaldamento!

1. Diminuire la temperatura

Un consiglio davvero scontato! È vero, però molto spesso in casa teniamo temperature eccessivamente alte. Il consiglio dell’OMS è di non superare i 21°, ne traiamo molteplici benefici, per la salute, per l’ambiente, per i costi! Teniamo presente che abbassare anche di un solo grado la temperatura può portare ad una riduzione in bolletta fino al 7%.

2. Fare la manutenzione dell’impianto

La revisione della caldaia non va vista solo come un obbligo di legge, ma come una prassi fondamentale per mantenere l’impianto efficiente. Il controllo periodico infatti serve per verificare che il processo di combustione avvenga senza “sprechi” e che quindi sia massima l’energia ricavata.

3. Usare il cronotermostato

Rispetto al semplice termostato, la possibilità offerta dal cronotermostato di impostare la temperatura di comfort e riduzione e programmare accensione e spegnimento del riscaldamento, consente una riduzione dei costi in bolletta, ma anche una riduzione delle emissioni, con vantaggio per l’ambiente. Se non sai bene cosa sia un cronotermostato, puoi approfondire l’argomento sul nostro post dedicato!

4. Riflettere il calore

Installare dei pannelli riflettenti tra il termosifone e la parete è molto utile per diminuire la dispersione di calore verso l’esterno.

5. Non coprire i termosifoni

Quante volte mettiamo ad asciugare l’asciugamano sui termosifoni? Capita spesso. Coprire i termosifoni purtroppo diminuisce la loro capacità di irradiare calore, quindi è da evitare.

6. Sfruttare il sole

È importante sfruttare il momento del giorno in cui la nostra casa è esposta al sole, quindi non dimentichiamoci di tenere aperti balconi e tende in quelle ore!

7. Aumentare l’efficienza energetica della casa

Mentre i consigli visti finora sono a basso o nessun costo, i lavori per la riqualificazione energetica possono essere parecchio costosi. Si va dall’installazione di caldaie a condensazione, fino alla realizzazione del cappotto esterno, cambio degli infissi, etc. Naturalmente si possono fare questi interventi per step a seconda delle nostre capacità economiche, ma è indubbio che questi costi saranno poi ammortizzati nel tempo grazie al notevole risparmio nei consumi energetici.

come risparmiare sul riscaldamento