Cos'è il LIE?

LIE sta per Limite Inferiore Esplosività (in inglese LEL - Lower Explosive Level) ed esprime il valore di concentrazione del gas al di sotto del quale lo stesso non può esplodere. Perché è importante conoscere questo valore? Perché normalmente i rilevatori di gas utilizzano una scala da 0 a 100 dove 100 equivale al LIE proprio perché la loro azione è svolta al di sotto del limite di esplosione.

Ecco perché nelle schede tecniche dei rilevatori potete trovare la dicitura soglia di allarme 10% LIE.

Il LIE del metano

Vediamo assieme con un esempio come possiamo interpretare questa misura.

Il LIE del metano è il 4,4% v/v, che significa che se su un 1 metro cubo di aria la concentrazione del metano supera il 4,4% la miscela esploderà. Se l’allarme scatta al 10% del LIE significa che il rilevatore calcolerà il 10% del 4,4%, ossia lo 0,44% sul metro cubo di aria.

Illustrazione scala LIE metano

Ultime precisazioni

Il campo di misura dei rilevatori di gas può essere espresso in %LIE o ppm.

Nel caso di ambienti commerciali o centrali termiche il campo è solitamente 50% LIE in quanto concentrazioni maggiori sono improbabili da raggiungere. Il 100% LIE è usato in impianti industriali o di processo, spesso anche in zone classificate ATEX. 500 ppm è invece il campo di misura standard per gas tossici come il monossido di carbonio.